Escursionismo nel Parco Nazionale della Sila

Escursione a Macchialonga da est, con prolungamento verso Arnocampo (Monti della Sila Grande) - 16 dicembre 2016

Data: 16 dicembre 2016

Località di partenza: SP Santa Barbara - San Giovanni in Fiore

Località di arrivo: Macchialoga

Tempo di percorrenza: 7 ore

Grado di difficoltà: E

Segnaletica: ex sent. n.9 P.N.Sila

Quota massima: 1650

Accesso stradale: Da Camigliatello dirigersi verso la Fossiata. Al bivio per Longobucco proseguire diritto e subito dopo a destra per San Giovanni in Fiore. A circa metà strada tra Santa Barbara e Germano inizia il nostro sentiero, contrassegnato da cartelli escursionistici. 


MAPPA PERCORSO


Magnifica escursione tra le selve e il grande freddo della Sila. Mi incammino, insieme ad Emilio, a -5, temperatura che si mantiene tale per tutto il giorno. Siamo a oltre 1600 m e, alla condizione termica alquanto rigida, si aggiunge anche una fitta nebbia che accentua ancor di più la sensazione di freddo. Seguiamo il sentiero ex n.9 del Parco Nazionale della Sila, che si immerge fin da subito in una giovane pineta di pino nero calabro (Pinus nigra laricio), ogni tanto interrotta da radure e da tratti di faggeta. Ci troviamo lungo le pendici meridionali di M.Pettinascura. 



















Si alternano salita e tratti di discesa

Dopo circa un'ora e trenta sbuchiamo nel grande alpeggio di Macchialonga, dove superiamo, da una sponda all'altra, un corso d'acqua semi-ghiacciato, e proseguiamo verso ovest.







Seguiamo per qualche centinaio di metri una pista forestale. Dopo di che puntiamo liberamente lungo la forestale pendice in direzione Arnocampo (sud). In questo tratto fuori sentiero il bosco è davvero un incanto, costituito da una magnifica pineta e da rinnovamento naturale sia di pino che di faggio.





Perveniamo così la strada bianca proveniente da Colonia Don Bosco. Avevo programmato di raggiungere una piccola cima panoramica proprio a monte del rudere appena detto, ma a causa della nebbia decidiamo di procedere verso occidente e quindi verso Serra Ripollata.







Via sterrata scendiamo, dopo aver superato il bivio della vetta appena detta, al bellissimo laghetto di Macchialonga. Ci ristoriamo un po' dalla camminata e dal freddo dentro la baita accanto allo specchio d'acqua ghiacciato, dopo di che ritorniamo al punto di partenza.













Nessun commento:

Posta un commento