Escursionismo nel Parco Nazionale della Sila

ESCURSIONE A MONTE MAZZUCULO (Monti delle Serre) - 23 dicembre 2012

23 dicembre 2012.
Insomma dopo tante domeniche di maltempo è venuta fuori una bella giornata, per modo di dire. All’ultimo momento decido di fare un’uscita, non voglio assolutamente perdermi anche questa domenica. Quindi alle prime luci dell’alba mi avvio verso Vallelonga, a circa 20 km da casa mia. Siamo sul versante tirrenico delle Serre, nella provincia vibonese.  

Ho intenzione di fare un qualcosa di breve e di semplice. Da tanto ho in testa di recarmi sul Monte Mazzuculo (940 m) per ammirare l’ampio panorama che si osserva dalle sue pendici e dalla cresta. 




CLICCARE SULLE IMMAGINI PER INGRANDIRLE

Panorama del versante tirrenico, da Monte Mazzuculo

Bellezze naturali non c’è ne sono: il bosco è costituito da castagneti cedui, in gran parte recentemente tagliati, e da una fitta pineta (pino laricio) di rimboschimento.

Il Monte Mazzuculo è la prima montagna ad innalzarsi a sud della soglia si Monte Cucco. Le Serre Calabre, proprio in codesta sella, si dividono in due catene parallele, al centro delle quali si adagiano le belle conche montane di Serra San Bruno, della Lacina e di Mongiana – Fabrizia. Il Monte Mazzuculo sta nella parte più a nord di quella occidentale, inferiore di altezza, che poi va a congiungersi alla Colla del Monaco, al Monte Famà, al Monte Diavolomani e al Monte Crocco (Il Monte Pecoraro fa parte della catena orientale).

Alle 7.00 giungo all’inizio del percorso, a circa 670 metri d’altezza, a 2 km da Vallelonga, sulla strada provinciale che collega l’appena detto paese a Vazzano. 
Fa decisamente freddo, con -3.

Mi avvio, in leggera salita, all’inizio, tra campi e qualche casetta. Verso ovest si aprono subito ampie vedute. 
Più avanti i campi cedono il passo a una boscaglia confusa costituita da acacie, castagni e lecci.

Casetta a inizio percorso

Verso le valli del Mesima. In lontananza anche Vibo Valentia (sulla destra)


Vallelonga alle prime luci dell'alba

Fino a tre anni fa tutto intorno cresceva, come ho già detto,un bel bosco di castagni. 


La salita si fa più decisa e in circa un’ora raggiungo il sentiero di crinale.

Vellelonga

Vallelonga e il Mar Tirreno

Castagneto giovane

La catena orientale delle Serre dal crinale di Monte Mazzuculo

Procedo in direzione sud. Vado avanti in una salita abbastanza ripida all'interno di un rimboschimento di pino laricio. Uscito dal bosco  ecco l’eccezionale panorama.
Seguo il crinale per circa due km. 

Verso Torre di Ruggiero e la costa ionica

Bosco di pino laricio silano

Verso sud

Verso Colla del Monaco

Verso Spadola

Il fondovalle con Simbario

Dal crinale di Monte Maccuculo

Verso la Colla del Monaco

Verso la Colla del Monaco

Verso la conca di Serra San Bruno


Il Golfo di S.Eufemia da Monte Mazzuculo

Il Versante tirrenico. Il paese al centro è Filogaso (il mio paese), quello un po più a sinistra Maierato


Simbario e Spadola

Aghi di pino laricio

Aghi di pino laricio

Vallelonga 


Nessun commento:

Posta un commento